Ti senti gonfia e appesantita? Basilitox è ciò che fa per te!
Programma DetoxScopri di più

Riso o pasta: Qual è la scelta migliore per una dieta light?

riso o pasta

Uno dei dubbi che sorgono più spesso nel mondo delle ricette light, riguarda la scelta tra riso e pasta per soddisfare il nostro apporto di carboidrati quotidiano. Il dubbio sorge principalmente quando iniziamo a sentire il bisogno di perdere peso e vediamo la pasta come uno dei principali ostacoli che ci impediscono di realizzare il nostro obiettivo.

riso o pastaPartendo da questo principio, molti finiscono per eliminare totalmente i primi piatti dal proprio pranzo quotidiano, magari compensando con un secondo più abbondante. In molti casi questa soluzione può rivelarsi efficace, ma solo se viene seguita una dieta sana, variegata ed equilibrata (Eliminare la pasta non basta per regolare l’apporto di carboidrati giornaliero! Un dietologo potrebbe aiutarti a capire qual è il livello corretto di carboidrati che dovresti assumere quotidianamente).

 

Per molte altre persone però, è davvero difficile “separarsi” dal tanto amato primo piatto all’ora di pranzo, così inizia la ricerca di tutte le alternative alla pasta più salutari, che assicurano un rapporto equilibrato di carboidrati, ma con minor contenuto calorico. Se leggendo questa frase hai pensato subito al riso, allora sei sulla la strada giusta! Il riso infatti è caratterizzato da innumerevoli proprietà benefiche che lo rendono un fedele alleato di ogni dieta light e salutare.

Ma siamo sicuri che il riso sia migliore della pasta in ogni suo aspetto? Scopriamolo subito!

Meglio riso o pasta? Pro e contro 

riso o pasta

Pasta con crema di peperoni

Iniziamo da tutti i dubbi e i falsi miti che ruotano attorno alle calorie. È quasi assurdo che ci siano convinzioni così contrastanti riguardo il contenuto calorico del riso! C’è chi sostiene che abbia un contenuto calorico eccessivamente basso e allo stesso tempo c’è chi è convinto che il riso faccia addirittura ingrassare! Quest’ultima convinzione probabilmente deriva dal fatto che in effetti il riso ha un indice di sazietà maggiore, ma questa sensazione non è data dal contenuto calorico, bensì dalla costituzione stessa del riso. Infatti a differenza della pasta, il riso assorbe molta più acqua durante la cottura, risultando così meno calorico a parità di peso.

 

Ma il fatto che sia meno calorico non rende necessariamente il riso migliore della pasta a priori. O almeno, questo dipende sostanzialmente dal tipo di dieta che stai seguendo. Ovviamente per una dieta light è preferibile il riso, ma ci sono nutrienti presenti in quantità maggiore nella pasta che la rendono ideale per altri tipi di dieta (fibre, proteine e lipidi), oltre ad avere un indice glicemico inferiore rispetto al riso. Quindi dov’è la verità?

 

Il problema non è né nella pasta, tantomeno nel riso, ma nelle quantità eccessive con cui vengono spesso assunti. Infatti, soprattutto se stai seguendo un programma alimentare per moderare l’apporto calorico giornaliero, non dovresti assumerne più di 80 grammi di per pasto. Ovviamente è sempre preferibile optare per varietà integrali ed evitare quelle ancora più caloriche (come la pasta fatta in casa).

 

Come ho detto nelle righe precedenti però, se il tuo obiettivo principale è quello di ridurre le calorie assunte quotidianamente, per una dieta light è sicuramente preferibile il riso. E adesso scopriamo quali sono gli altri benefici che rendono questo cereale perfetto per una dieta equilibrata e leggera.

 

Riso benefici 

riso o pasta

Riso Venere con zucchine, tonno e avocado

Il riso è davvero ricco di proprietà benefiche, ragion per cui è il secondo cereale più consumato in tutto il mondo (dopo il grano). Oltre ad essere più facile da digerire, è proteico, ricco di sali minerali e contrasta l’ipertensione e i livelli di colesterolo. Inoltre non contiene glutine, rivelandosi uno degli alimenti più consigliati per la dieta dei celiaci.

Riso integrale, perché sceglierlo 

Per moderare il livello glicemico, il riso integrale rappresenta una valida soluzione: grazie all’elevata presenza di fibre, è in grado di rallentare l’assorbimento degli zuccheri, impedendo quei picchi di insulina che tendono a stimolare la sensazione della fame. Questo è solo uno dei vantaggi che rendono il riso integrale perfetto per una dieta dimagrante, rendendolo un ingrediente sempre più utilizzato nelle ricette light.

 

In particolare nelle mie ricette uso spesso il riso venere, conosciuto anche come riso nero. Oltre ad avere un ottimo sapore e ad essere ideale per piatti freddi, è meno calorico del riso classico, essendo povero di zuccheri. Inoltre possiede un alto contenuto di fibre, vitamina B, amido e antiossidanti. Inoltre aiuta a contrastare il colesterolo cattivo e l’invecchiamento precoce, grazie ai benefici donati dalla presenza di ferro, selenio e zinco.

Se anche tu ami il riso Venere e vorresti provare delle ricette sfiziose e al contempo sane e leggere, troverai sul sito ricette light di tutti i tipi che lo utilizzano come ingrediente principale. Di seguito, ti lascio il link di tre delle ricette più gradite:

Riso Venere con zucchine, tonno e avocado

Riso Venere con verdure, crema di piselli e pinoli tostati

Riso Venere con gamberetti e crema di piselli

Non dimenticare di recensire la ricetta con il numero di stelle che ritieni più opportuno, e seguimi sui miei profili social di Facebook e Instagram per restare aggiornata sulle mie ultime ricette e su altre novità e curiosità!

Che ne pensi della mia ricetta?

Usa le stelle per votarla!

Voto medio 5 / 5. Voti totali 2

Non ci sono ancora voti!

Ti è davvero piaciuta la mia ricetta!

Seguimi sui miei Social!

Mi dispiace che non ti sia piaciuta questa ricetta!

Aiutami a migliorarla!

Scrivimi cosa potrei cambiare!

Se hai dubbi sulla preparazione di questa ricetta
chatta con me

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Privacy policy