Ti senti gonfia e appesantita? Basilitox è ciò che fa per te!
Programma DetoxScopri di più

Come combattere la ritenzione idrica: cause e rimedi

Come combattere la ritenzione idrica: cause e rimedi

La ritenzione idrica è un problema di cui si sente parlare tutti i giorni, essendo un disturbo diffuso in tutto il mondo, soprattutto tra le donne (in realtà ne soffrono anche gli uomini, ma in percentuale minore). Con questi due termini, si intende un accumulo di liquidi nel nostro organismo che causa un gonfiore anomalo in alcune zone del corpo maggiormente predisposte come addome (la cosiddetta “pancia”) e gli arti inferiori, in particolare cosce, glutei e caviglie.

Ti sarà capitato almeno una volta di parlare di questo problema con le tue amiche, probabilmente al presentarsi di quelle fastidiose (e purtroppo tanto comuni) sensazioni di gonfiore e pesantezza, che effettivamente sono tra le principali conseguenze della ritenzione idrica, ma che non sempre hanno a che fare con questo tipo di disturbo. Infatti prima di indicarti un semplice metodo per scoprire se sei soggetta a ritenzione idrica, facciamo un po’ di chiarezza sulla differenza tra questo problema e la cellulite.

Differenze tra cellulite e ritenzione idrica

Spesso si fa confusione tra questi due disturbi, probabilmente perché le aree del corpo interessate sono le stesse. In effetti in entrambi i casi si manifestano sensazioni di gonfiore e aumento di peso sui fianchi, glutei e addome, ma la differenza sta nelle cause e nei rimedi. La cellulite è causata d un’infezione batterica e consiste in un’infiammazione della cute e del tessuto sottocutaneo. Si tratta dunque di un altro tipo di problema che va diagnosticato e curato in modo diverso.

Ma tornando alla promessa fatta nell’introduzione, ecco un consiglio per scoprire se sei questo problema ti riguarda davvero!

Ritenzione idrica sintomi: come scoprire se sei soggetta a ritenzione idrica

Se in quest’ultimo periodo ti senti particolarmente appesantita e senti le gambe i glutei più gonfi del solito, ti basta un rapido e semplice test per capire se sei soggetta a ritenzione idrica. Premi con il pollice sulla parte anteriore della coscia per pochi secondi e controlla se l’impronta rimane ben visibile. In quel caso è probabile che si tratti di ritenzione idrica.

Ma non allarmarti! Le cause di questo disturbo generalmente non sono da ricondurre a problemi gravi, ma nella maggior parte dei casi sono legate al nostro stile di vita. Ecco perché adesso ti elencherò le cause e i rimedi che ti aiuteranno a sbarazzarti di questo problema in meno tempo possibile!

Ritenzione idrica cause

Tranne in caso di patologie rilevanti e di uso frequente di trattamenti farmacologici, tra le cause più comuni troviamo sicuramente una dieta non equilibrata, con eccessivo consumo di cibo contenente grandi quantità di sale e grassi, eccessivo consumo di caffè e alcolici. Quasi superfluo dirlo, ovviamente anche il fumo rientra tra queste cause. Anche le alterazioni ormonali (come in caso di gravidanza) possono rientrare tra le cause della ritenzione idrica.

Ma adesso vediamo quali sono i rimedi a questo problema così diffuso.

Ritenzione idrica rimedi

Puoi iniziare a risolvere i tuoi problemi legati alla ritenzione idrica già a partire da adesso! Innanzitutto inizia evitando di restare in piedi ferma per molto tempo e magari tenendo le gambe leggermente sollevate durante le ore di riposo (puoi aiutarti con un cuscino).

Attività fisica contro la ritenzione idrica

Uno dei primi nemici della ritenzione idrica è sicuramente l’attività fisica. Anche una passeggiata regolare aiuta a riattivare e rinforzare la circolazione. Da evitare gli sport che prevedono movimenti che richiedono impatti frequenti, sconsigliati per questo tipo di problema.

Idratazione contro la ritenzione idrica 

Una corretta idratazione non dovrebbe mancare mai a prescindere, perché aiuta a vivere meglio per migliaia di motivi. Ovviamente tra questi c’è sicuramente l’effetto benefico che ha contro la ritenzione idrica. Almeno due litri d’acqua al giorno distribuiti correttamente nell’arco della giornata ti aiuteranno sicuramente a stare meglio, da tutti i punti di vista.

Dieta più sana ed equilibrata

Un’alimentazione sana e bilanciata è la prima soluzione da considerare introducendo nella tua dieta cibi sani, diuretici, drenanti e ricchi di acqua. Per questo è importante consumare molta frutta e verdura ricchi di vitamina C con alimenti come agrumi, kiwi, patate, spinaci, broccoli, cavolfiori e pomodori. Ricorda di non eccedere con il consumo di latte o formaggi e introduci cereali integrali e alimenti ricchi di fibre come i legumi. Ricorda che il sale è uno dei maggiori alleati della ritenzione idrica, dunque cercare di ridurne il consumo al minimo è sicuramente una delle prime scelte che devi prendere in considerazione.

Una dieta disintossicante può aiutare contro la ritenzione idrica?

Assolutamente sì! Se ti sei rivolta anche ad un dietologo, puoi chiedere consiglio direttamente a lui. Una dieta ricca di thè, verdure e tisane (ti consiglio la mia speciale tisana al finocchio , drenante e utile contro il gonfiore) può aiutarti a risolvere il problema nel minor tempo possibile.

Se non ti sei mai informata riguardo la possibilità di seguire un programma alimentare che ti aiuti a disintossicarti e sentirti meno gonfia, puoi dare un’occhiata a Basilitox, un programma creato da me e approvato da una dietologa, in grado di analizzare le tue preferenze e necessità, ed offrirti un programma che ti aiuterà a stare meglio in pochissimo tempo!

Clicca su questo link per saperne di più:

Tutto ciò che devi sapere sulle cause, i sintomi e i rimedi per eliminare la ritenzione idrica. Continua a leggere!

https://www.basilitox.it

Non dimenticare di seguirmi sui miei profili social Facebook e Instagram, per non perderti tutte le novità su nuove ricette e curiosità!

Se hai dubbi sulla preparazione di questa ricetta
chatta con me

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Privacy policy