Ama La Puglia : tour di 3 giorni in una delle regioni più belle d’Italia

Quando cresci in un luogo non noti la bellezza, i colori, i profumi..ma dai tutto per scontato! Sono cresciuta in Puglia, una delle regioni più belle al mondo, ma solo da poco mi sono innamorata di lei, della sua essenza, della sua magia. Un luogo così semplice, ma che nasconde una grande eleganza. Con questo Tour ho voluto mostrarvi la mia Puglia, vista con i miei occhi e soprattutto con il cuore. 

Ogni singolo paesino ha una storia da raccontare, ma avendo a disposizione poco tempo ho scelto cinque mete da non perdere durante un viaggio in questo luogo fantastico. Il tour Ama la Puglia è iniziato nel tardo pomeriggio a Trani, una città che riesce a dare il meglio di sé al tramonto. Sedute con le gambe penzolanti sugli scogli e con l’odore del mare  abbiamo ammirato, accanto alla maestosità della cattedrale, il tramonto. Un cielo quasi rosa, in grado di farci vivere un momento magico, lontano dalla realtà di tutti i giorni. Per la nostra notte qui abbiamo scelto il B&B Borgo San Giovanni, un posticino in cui ogni angolo richiamava il mare, piccoli dettagli in grado di dare il giusto tocco di freschezza ed eleganza senza stonare mai. 

Da Trani ci siamo spostate verso Sud, destinazione Polignano. Con le sue case a strapiombo e la roccia scavata dal mare, un paesaggio mozzafiato circondato da acque cristalline e turchesi. Abbiamo scelto di vivere questo scenario in maniera diversa dal solito, simpatica, divertente e soprattutto all’italiana con un tour in calessino. Il giro con Samè Tour è stato fantastico, abbiamo scorperto angoli di paradiso che neanch’io conoscevo come Cala Sale con la sua finestra sul mare. Bellissime e da sogno, Lama Monachile e San Vito, ma la parte più emozionante è stata ascoltare, sotto la statua di Domenico Modugno “Nel blu dipinto di blu”! 

Per il pranzo non potevamo che scegliere un ristorante sul mare , A Mere Cozze Nere. Impiattamenti eleganti, pesce fresco e soprattutto l’opportunità di scegliere tra più tipologie di olio d’oliva! Dalla tartare di tonno ai paccheri al nero di seppia e capesante, tutto era ottimo, avrei assaggiato volentieri tutte le portate del menù. Il titolare accogliente e gentile, ci ha fatto sentire a casa in questo piccolo angolo sul mare.

Lasciamo l’acqua cristallina di Polignano e ci dirigiamo in uno dei posti più incantevoli del mondo, un luogo che è in grado di farmi sentire un personaggio di una fiaba. Sto parlando di Alberobello e dei suoi trulli. Qui abbiamo deciso di vivere un esperienza pugliese a 360° decidendo di dormire e cenare in un queste piccole case di pietra. 

Per la cena abbiamo scelto una delle location più romantiche ed eleganti in zona, Tenuta Monacelle. Un villaggio situato nel cuore della Puglia, circondato da ulivi e ciliegi, in grado di rilassarti e farti dimenticare tutto il resto. Una cena all’insegna della tradizione, con prodotti tipici ma innovativi, come la burrata con mandorle, fichi secchi e confettura ai frutti di bosco. Accostamenti buonissimi e di un eleganza unica. Dopo un bicchiere di vino e una passeggiata nella tenuta, siamo ritornati al nostro B&B a pochi km da Alberobello.

La linea dell’orizzonte, è un posticino carinissimo e soprattutto ben curato. Ha tutto ciò che si cerca in un alloggio per le vacanze: la piscina, la spa e addirittura un campo da beach volley! Immergersi nella vasca idromassaggio della spa in piena notte è stata la ciliegina sulla torta del nostro tour, un momento di relax in questo viaggio abbastanza frenetico. La mattina seguente colazione a bordo piscina, tanta maliconia, ma ad attenderci la mia città pugliese preferita, Ostuni.

Questo paese è in grado di lasciarmi ogni volta senza parole con le sue casette bianche con lo sfondo verde, degli ulivi, e azzurro, del mare. Dopo una passeggiata sotto il sole cuocente, abbiamo pranzato in un ristorante situato in una grotta. Pranzare alla Reggia di Ostuni, il primo ristorante di Ostuni, è stata un’esperienza magnifica. Un ristorante dall’atmosfera romantica e gestito da una famiglia che porta avanti l’attività da tre generazioni. Anche qui si assapora la Puglia nella sua genuinità e delicatezza, ma con presentazioni impeccabili.

Essendo ad Ostuni, ne ho approfittato per fare un salto in una piccola bottega che seguo su Instagram, Buongiorno Puglia. Sono sempre stata affascinata dall’artigianato e Marina crea delle piccole opere d’arte che rappresentano la nostra regione a 360°. Gli orecchini a forma di tamburello, realizzati con i materiali originali come pelle e legno, ai papillon di ceramica. Tanti piccoli accessori da non perdere se si passa dalla città bianca.

Un caffè al volo e ci aspetta la nostra ultima meta, il cuore del Salento, la fantastica Lecce. Un autentico gioiello del barocco, con le sue splendide chiese e palazzi dalle facciate riccamente decorate. Questa città è conosciuta non solo per il suo stile, ma anche per uno street food d’eccellenza: la puccia! Per assaggiare questo fantastico panino farcito, siamo andati nel tempio dei templi, La Puccia. Qui ci ha accolto Federica, una delle ragazze più dolci e determinate che io abbia mai conosciuto. Mentre ci ha mostrato i vari passaggi, delicati e importanti, della preparazione ci ha raccontato la sua storia e come è nato questo prodotto. Mi ha stupito scoprire che la puccia sia nata da una ricetta sbagliata della pizza e a sbagliare ricetta è stato proprio il nonno di Federica. Una ricetta segreta tramandata da padre in figlio, invidiata ed imitata da tutti. Un tripudio di sapori che ci ha lasciato senza parole! 

Con la pancia piena e contente, dopo un cocktail nella piazzetta di Santa Chiara piena di localetti ed un giro nel centro storico, siamo andate nel nostro alloggio a Lecce a pochi passi dal centro. Palazzo Bignami è magia, è casa. Ogni camera, una diversa dall’altra, ha il suo carattere, il suo stile e la nostra, secondo noi era la  più bella. Il letto a baldacchino, l’eleganza dei tessuti, della carta da parati, ogni cosa al posto giusto, ci ha fatto sentire delle vere principesse. La sala colazioni è stata la parte che ho amato di più, sempre aperta con snack e bibite sempre  a disposizione, torte e dolcetti preparati a mano dalla proprietaria ed un’atmosfera unica, indimenticabile.  Dopo un soggiorno lì, anche di una sola notte, è stato difficile andar via, ma il nostro tour era terminato e dovevamo ritornare a casa.

Prima però abbiamo voluto viverci una parte di Puglia che avevamo tralasciato nel nostro tour, il mare. Dopo l’acqua turchese dalle terrazze sul mare di Polignano e il rumore delle onde durante il tramonto a Tran, un bagno vero e proprio non poteva mancare. Folli e eterne ragazzine, ci siamo tuffate in una delle piscine naturali più belle d’Italia, la Grotta della Poesia.

Questo tour ci ha lasciato malinconia e soprattutto un ricordo nel cuore. Perché la Puglia è questa, mare, sapori e soprattutto sentimento!

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Valeria ha detto:

    Vorrei fare questo tour… lo organizzate voi? O vom macchina vostra p avete affittato
    Una macchina con conducente.vi siete appoggiate a é per dormire avete trovato facilmente o avete prenotato con antipodi! Ti sarò grata de mi dai. Qualche suggerimemyo. Grazi valeria

  2. Valeria ha detto:

    Da chi è organizzato questo tour?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *