Tagliolini cicerchia e funghi cardoncelli

Piatto dietetico ma tradizionale pugliese? Eccolo qui, più tradizionale dei tagliolini fatta in casa con funghi cardoncelli e cicerchia non si può, ma probabilmente se non siete pugliesi vi starete chiedendo cos’è questa cicerchia. Questo legume dal sapore simile alle fave e ai piselli, in Puglia, soprattutto sulla Murgia è molto amato, soprattutto in inverno, anche se mia nonna dice che un piatto di cicerchia senza olio fritto non ha sapore, ma fidatevi che è buonissimo anche così soprattutto se accompagnato dai funghi cardoncelli.

Ingredienti

Per 2 persone

  • 220 g di tagliolini fatti in casa
  • 300 g di funghi cardoncelli
  • 120 g di cicerchia
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale q.b.

Procedimento

  • Mettete la cicerchia a bagno 12 ore in acqua. Sciacquate la cicerchia sotto acqua corrente, dopo di che mettetela in una pentola con acqua fredda e cuocete a fuoco moderato, quando l’acqua inizia a bollire abbassate la fiamma e coprite con un coperchio; cuocete per 2 ore/2 ore e mezza, salate quasi fine cottura.
  • Pulite i funghi cardoncelli eliminando la parte più esterna e sporca del gambo, tagliarli a pezzi e lavarli sotto acqua corrente.
  • In una padella cuocete i funghi con aglio e olio, senza soffriggerli precedentemente; cuoci a fuoco medio/basso finché non avranno cacciato via tutta l’acqua.
  • Cuocete i tagliolini in acqua salata per pochi minuti, trasferite la cicerchia nella padella con i funghi, dopo aver eliminato l’aglio.
  • Scolate i tagliolini e fateli saltare in padella, impiattate e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *